New York è una città con una offerta gastronomica illimitata, e ovviamente non mancano i ristoranti coreani. Tra i tanti ristoranti coreani tradizionali che affollano la Korea town della Grande Mela, nel Thursday Kitchen, l’head chef e proprietaria Kyungmin Kay Hyun propone una cucina coreana influenzata dai suoi numerosi viaggi in giro per il mondo. Il suo amore per culture e cucine diverse ha portato alla creazione di un mix culinario unico ed internazionale che lei definisce “New Korean”.

 

Come è nato il tuo interesse per la cucina? Dove hai studiato?

Prima ancora di cominciare a leggere libri di cucina o di lavorare per tanti chef straordinari, posso dire che è tutto cominciato già da bambina in Corea, guardando programmi di cucina in televisione. Successivamente ho studiato per diventare uno chef in Korea e al French Culinary Institute di New York.

 

esterno thursday kitchen

 

Dove trovi l’ispirazione per creare nuovi piatti o provare ingredienti e cosa ti spinge a proporli nel tuo ristorante?

Quello che mi ispira di più quando penso ad una nuova ricetta o provo degli ingredienti diversi sono sempre i miei viaggi in altri stati o paesi e il ricercare degli ingredienti che non ho mai assaggiato. Di solito provo un ingrediente rappresentativo di una certa cultura, di un paese o una regione. Anche se New York ci ha forse abituato alle cose bizzarre, cerco sempre di non farmi influenzare da questo aspetto e a non proporre un ingrediente solo per il suo essere insolito o esotico.

 

Quali sono gli aspetti della cucina e della cultura coreana che trovi più interessanti? Qasli sono i tuoi piatti coreani tradizionali preferiti e gli ingredienti coreani che utilizzi di più nelle tue ricette?

La cucina coreana è espressione della storia della Corea ed è questo che più mi piace del cibo e della cultura coreana. I coreani sono riusciti a sfruttare una terra non molto ricca utilizzando ingredienti come il riso e delle tecniche per mantenere gli ingredienti più a lungo attraverso la fermentazione. Adoro il sapore del gochujang (salsa di peperoncini) e del ssamjang (mix di salsa di peperoncini e fagioli di soia fermentati), due delle salse fondamentali della tradizione culinaria coreana.
Uno dei miei piatti preferiti è il saengsun jorimun brasato di pesce con una salsa a base di gochujang.

 

A prima vista i banchan (contorni) coreani e le tapas spagnole possono sembrare simili e servire i piatti coreani in quel modo può essere un buon modo per presentarli a qualcuno che non ha mai provato la cucina coreana. Nel tuo menu ci sono anche ingredienti italiani, come gli gnocchi, olio al tartufo, ricotta e così via. Quali sono alcuni dei tuoi piatti preferiti che hai adattato con dei sapori coreani?

Due dei miei preferito sono  sicuramente gli gnocchi o la nostra Paella al kimchi. L’utilizzo del gochujang negli gnocchi è ispirato al tteokbokki, il cibo da strada forse più consumato in Corea. Il kimchi viene utilizzato nella nostra paella per donare un tocco coreano alla tradizionale paella spagnola.

 

Gnocchi thursday kitchen

Gnocchi rivisitati a Thursday Kitchen

 

Anche se la cucina coreana sta diventando più conosciuta negli ultimi anni, non è ancora al livello di popolarità di altre cucine asiatiche. La cucina coreana andrebbe mescolata con elementi internazionali per farla aumentare di popolarità?

Negli anni la cucina coreana e gli ingredienti coreani sono diventati sempre più accessibili al pubblico, ma è anche vero che le persone preferiscono provare dei piatti che sono più vicini ai gusti ai quali sono abituati. Per questo abbiamo pensato di proporre delle ricette già conosciute, non necessariamente coreane, ma inserendo degli elementi coreani. In molti casi per i clienti che non hanno mai assaggiato la cucina coreana, questo approccio risulta più facile rispetto a servire direttamente un piatto coreano come il doenjang jjigae (stufato di fagioli di soia fermentati).

 

thursday kitchen front line

 

Che piani hai per il futuro di Thursday Kitchen e la tua carriera da chef?

Il mio piano (e il mio sogno) è quello di continuare a lungo con Thursday Kitchen e nel frattempo aprire altri cinque ristoranti. Stiamo già lavorando al nostro secondo ristorante!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code