Parasite ha già scritto la storia del cinema: dopo l’incetta di premi nelle principali manifestazioni cinematografiche, primo film coreano ad accedere alle nomination e aggiudicarseli, si è persino portato a casa ben quattro oscar: Miglior film straniero, Miglior Sceneggiatura originale, Miglior regista e infine, colpo di scena, persino Miglior Film, il primo e unico lungometraggio non in lingua inglese ad aggiudicarsi il premio. Una pellicola che è già cult, la storia di due famiglie di estrazione opposta, un tentativo di risalita sociale quasi verghiano che trova una delle sue principali simbologie anche in una pietanza, protagonista di una delle scene del film. Per chi non l’avesse visto (andate, ne vale la pena) eviterò di entrare nei particolari della scena, ma la versione di Parasite unisce due tipi di instant noodle, il cibo da convenience store per eccellenza, ad un controfiletto di pregiato manzo, probabilmente Hanwoo, un Waygu coreano. Il nome? Ram Don come vuole la traduzione, Jjapaguri come vuole il suo vero nome.

jjapaguri scena film

 

Jjapaguri difatti è una parola formata da “Jjapa” di Jjapaghetti (o Chapaghetti) 짜파게티 e “guri” di Neoguri 너구리, due tipi di noodle istantanei apparentemente molto diversi. Il primo è una versione rapida dei noodle di fagioli neri, saltati in una salsina leggermente dolciastra, mentre il secondo viene servito in una zuppa piccante insaporita con alga kombu. Insieme, diventano un nuovo piatto, un comfort food arricchito velocissimo da preparare. L’aggiunta della carne è un tocco di classe di Parasite, dunque facoltativa.

 

Abbiamo usato la ricetta di Uproxx per la carne e questo video di Jisun’s Kitchen per i noodles. Se il tempo che avete a disposizione è poco, non è necessario marinare la carne, basterà passarla in padella con sale e pepe a piacere.

Ecco dunque la nostra versione del Jjapaguri!

Ingredienti per 2 persone

  • 1 confezione di Chapaghetti
  • 1 confezione di Neoguri
  • 1 filetto di manzo da circa 250 gr
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
  • 1 cucchiaio di aceto (preferibilmente di riso)
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 cipolla lunga

 

Per prima cosa tagliate il filetto a cubetti, e mettetelo a marinare nel composto realizzato con la salsa di soia, l’olio di sesamo, l’aceto, lo zucchero e la cipolla lunga. Coprite e mettete in frigo per almeno un’ora.

Rimuovete dalla confezione entrambi i noodles, e mettete a bollire un litro d’acqua.

Una volta che l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, aggiungete i Chapagetti e i Neoguri insieme alle scaglie essiccate dei due pacchetti di verdure all’interno di entrambe le confezioni.

Lasciate cuocere per 3-4 minuti mescolando di tanto in tanto.

Prima di scolare l’acqua rimuovetene circa sei cucchiai da cucina e tenetela da parte, servirà per creare la salsa. Scolate i noodles e passate alla carne (consigliamo di rimuoverla dal frigo prima di iniziare la preparazione dei noodles di modo che non sia troppo fredda).

Prendete i cubetti di filetto e ripassateli in padella con un filo d’olio di semi (neutro per non rovinare il sapore della marinatura), girandoli di modo che cuociano da tutte le parti.

Una volta raggiunta la cottura ideale unite la carne ai noodles, insieme ai pacchetti di powder soup e olio dei Chapaghetti, e 2/3 di quello della powder soup dei Neoguri. Mescolate bene e servite caldo!

 

Jjapaguri parasite

 

맛있게 먹어 (Buon appetito!)

 

 

Scritto da Laura Annese

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code