Mercoledì 26 Luglio si è svolto l’evento “Una notte d’estate con Hansik” presso il bellissimo spazio di Casa Lago (www.lago.it/) a Milano. Fortemente voluto dalla Korean Food Foundation (organizzazione governativa impegnata nella promozione della cucina e dell’ industria agro-alimentare coreana – www.hansik.org) e dal Ministero dell’Agricoltura della Corea questa serata è stata una occasione per avvicinare le due culture culinarie italiana e coreana attraverso la degustazione di due piatti fusion creati da due chef d’eccezione.

La cucina coreana (Hansik) sta vivendo una grande popolarità e alimenti come il kimchi, le salse (gochujang e dwenjang su tutte) e la fermentazione naturale come processo fondamentale della cucina coreana stanno diventando finalmente conosciuti anche nel nostro paese.

Proprio grazie ad eventi come “Una notte d’estate con Hansik” sempre più persone si avvicinano alla cucina coreana con curiosità e ne scoprono non solo i sapori unici, ma anche le proprietà benefiche dei suoi alimenti fermentati.

Questa serata fusion ha visto la partecipazione di chefs, bloggers e imprenditori del settore alimentare. Un’ occasione imperdibile per scoprire la cucina coreana in una veste diversa, presentata da due grandi chef in una atmosfera elegante.

Dopo un aperitivo a base di Makgeolli (vino di riso) e marmellata di agrumi (Yuja) cachi essiccati come stuzzichino (Gotgam – 곶감), il menu dello showcooking prevedeva due piatti e un dessert fusion che combinano ingredienti tradizionali coreani con ingredienti quotidiani della nostra tradizione come pasta fresca e formaggi.

Lo chef Roberto Petza del ristorante S’apposentu di Siddi (una stella Michelin) ha preparato dei tagliolini al gochujang (salsa di peperoncini piccante) – una rivisitazione del nostro tradizionale aglio e olio ma utilizzando il gochujang che ha donato un gusto più profondo e variegato alla piccantezza naturale del peperoncino.

 

Preparazione dell'aperitivo

Preparazione dell’aperitivo

 

Chef Roberto Petza

Chef Roberto Petza

 

Lo chef Mauro Seu, residente in Corea e con una grande esperienza internazionale, un ambasciatore della cucina fusion italo-coreana in giro per il mondo, ci ha deliziato con un petto di pollo ripieno di kimchi (cavolo fermentato), ricotta e spinaci. Un combinazione di kimchi e ricotta che funziona e mitiga il gusto forte del kimchi, rendendolo più apprezzabile da palati non abituati. Una combinazione che sperimenterò in cucina!

 

Chef Mauro Seu con il pollo ripieno di ricotta e kimchi

Chef Mauro Seu con il pollo ripieno di ricotta e kimchi

 

La cena si è conclusa con un delizioso dessert di mango, cocco e gochujang essiccato. Una esplosione di dolcezza con il giusto grado di piccantezza.

dessert manco, cocco e gochujang essiccato

dessert mango, cocco e gochujang essiccato

“Una notte d’estate con Hansik” è stato un successo e proprio ad eventi come questo che anche in Italia si può scoprire sempre di più sulla cucina coreana e sulle sue tradizioni. Una cucina “slow food” che ha la freschezza degli ingredienti e la fermentazione tra le sue caratteristiche principali.

Durante l’evento è stato inoltre siglato un accordo di collaborazione tra Korean food foundation,  e l’ Aspal, l’agenzia sarda per le politiche attive del lavoro. Una collaborazione triennale che porterà al coinvolgimento di chef ed esperti del settore agroalimentare coreani e sardi.

(foto Edelman, Kimchi&Basilico)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code